Loading color scheme

Una lezione sulle baby gang
Carla Mantelli

In tre prime liceo, nell’ultima lezione prima della pausa natalizia, ho chiesto se c’era la disponibilità a parlare del fenomeno della “baby gang”. La risposta è stata decisamente positiva ed espressa con forza soprattutto da quella parte della classe che solitamente durante le lezioni di Religione resta a guardare ma non si fa coinvolgere. Mi sono accorta con un certo stupore (devo ammetterlo) che, in tutte e tre le classi, diverse ragazze e ragazzi avevano contatti diretti

Approfondisci
Ebrei e Cristiani
Carla Mantelli

Da diversi anni, nelle quinte liceo, affronto la questione dei rapporti tra Ebrei e Cristiani. È un argomento doloroso perché, prima di leggere insieme il n.4 della Dichiarazione conciliare  Nostra Aetate e raccontare dell’amicizia che negli ultimi decenni si è consolidata, è necessario ripercorrere l’ostilità che per secoli i cristiani hanno manifestato nei confronti degli Ebrei. Il popolo di Israele è sempre stato un piccolo popolo e quasi sempre è stato perseguitato, anche prima dell’avvento del Cristianesimo.

Approfondisci
Diciamolo alle nuove generazioni
Carla Mantelli

Un dato che emerge sempre di più in occasione di elezioni politiche o amministrative, è il calo dell’affluenza. Un altro dato è il crollo dell’adesione ai partiti. Nello stesso tempo proliferano i comitati che lottano per qualche interesse specifico (condivisibile o meno) e le manifestazioni occasionali: friday for future, cortei nella giornata contro la violenza degli uomini sulle donne, ecc. Riflettendo su questi dati mi chiedo sempre se una democrazia senza partiti possa esistere. E, ancora di più, se può esistere

Approfondisci
Quanto conta la scuola
Carla Mantelli

Nelle diverse classi del liceo in cui insegno (ormai da tempo immemorabile), c’è ultimamente un fenomeno nuovo: una sensibilità formidabile riguardo ai diritti delle persone del cosiddetto mondo lgbt+. È una cosa positiva, non c’è dubbio. Ma l’insistenza con la quale ragazze e ragazzi pongono la questione mi ha costretto a farmi alcune domande. La prima domanda riguarda i luoghi nei quali la gioventù di oggi si forma: al primo posto direi che si devono mettere alcuni social come Instagram e Tik Tok.

Approfondisci

Se vuoi intervenire nel blog o commentare un post scrivi a blog@insegnarereligione.it

Nessun evento
Nessun evento