Loading color scheme

Caro Papa ti scrivo

Carla Mantelli

Caro Papa ti scrivo per esprimerti innanzitutto la mia ammirazione per il coraggio con il quale stai conducendo la Chiesa per le strade della parresia e della misericordia. Ti scrivo però anche per un altro motivo visto che da poco abbiamo celebrato l’otto marzo: ultimamente hai dichiarato che “il femminismo è un machismo con la gonna”. Mi dispiace caro Francesco ma sono costretta a contraddirti. Mettere sullo stesso piano machismo/maschilismo da una parte e femminismo dall’altra come fossero fenomeni uguali e contrari costituisce una grave distorsione della realtà.

 

Il femminismo è stato ed è un grande e plurale movimento che ha fatto progredire l’umanità verso luoghi di uguaglianza e giustizia. Ha restituito alle donne la dignità e la forza di considerarsi persone create a immagine di Dio.

Il maschilismo e il machismo hanno in comune la convinzione che gli uomini siano superiori alle donne, hanno prodotto discriminazioni, ingiustizie e violenza.

Senza il femminismo gli uomini non avrebbero messo in discussione le loro tristi (e spesso ridicole) convinzioni sulla superiorità maschile e le donne avrebbero continuato a essere oppresse e intrise anch’esse di un’errata percezione di sé. Il femminismo, nonostante i limiti e le contraddizioni di ogni fenomeno umano, agisce per il bene. Il maschilismo agisce per il male.

Le idee e le azioni del maschilismo vanno dunque rifiutate in toto dalla comunità cristiana visto come Gesù ha vissuto il proprio essere maschio e come ha impostato i rapporti con gli uomini e le donne che ha incontrato.

Il maschilismo, quel maschilismo che umilia le donne ma umilia e immiserisce anche gli uomini spegnendo la loro umanità e capacità di relazione, andrebbe eliminato grazie a un surplus di femminismo e di intelligenza.

Nella Chiesa è molto importante che le femministe cristiane siano incoraggiate a proseguire la loro lotta per la pari dignità e libertà di tutte le figlie e i figli di Dio. Ed è molto importante anche incoraggiare gli uomini a rompere il binomio “maschile-potere” che tanto male ha fatto e fa alla Chiesa e al mondo. 

No caro Francesco, il femminismo non è un machismo con la gonna. Sono sicura che in fondo ne sia convinto anche tu!

Lascia i tuoi commenti

Commenti

  • Nessun commento trovato

dal 17 Dic 2018 al 30 Giu 2019
CORSI DI ECONOMIA BIBLICA 2019

dal 06 Apr 2019 al 16 Giu 2019
SCUOLA DI DRAMMATERAPIA IN EMILIA

Se vuoi intervenire nel blog o commentare un post scrivi a blog@insegnarereligione.it